Ma che bella sorpresa

  /  Tag:,

Ma che bella sorpresa

Caro Luca, tra le nuove @miche che ho sui social ci sono Daniela Chiru, con la quale interagisco spesso, e Rachele Bindi, che credo sia arrivata a me proprio attraverso Daniela. Qualche minuto fa su un social ho letto questo post pubblicato da Rachele: «Secondo me la gentilezza è contagiosa: vi racconto perché. Una cara persona, Daniela, (che ringrazio!!) mi regala un libro e lo fa facendomelo arrivare tramite Amazon. Un gesto davvero bellissimo, anche perché ha colto al volo il mio interesse verso un libro di cui proprio lei stava parlando qui su Facebook. Il corriere secondo me è stato contagiato, mi ha portato il libro a fine turno in un altro posto della città e sorridendo».
Daniela le ha risposto questo: «Piacere mio! Il messaggio era “PER” (il riferimento è al cartellino che puoi vedere nella foto, ndr) Amazon deve reimpostare la dicitura. Un bacione».
Ancora Rachele ha risposto «non ci avevo fatto caso, troppo colpita dall’insieme!» e poi una sua amica ha scritto «Bello! Però ora devi dirci che libro è.»
Mi devi credere Lucariè, da un lato ho pensato come mi piacerebbe che una cosa così capitasse a me e dall’altro ho aperto il commento per leggere qual era il libro.
Lo so che lo hai capito già, ma quando ho letto che Rachele ha scritto Novelle artigiane mi sono emozionato veramente.
Niente, che ti devo dire, mi toccherà offrire caffè e sfogliatella a Daniela la prima volta che viene o ritorna a Napoli e naturalmente vale anche per Rachele, alla quale ho “rubato” la sua storia di libri e di amicizia.
Naturalmente spero tanto che le novelle le piacciano, però intato ti confermo che sono cuntento assai.

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *